BREAKING NEWS

In assenza di pressioni inflazionistiche, la Banca Centrale Europea (BCE) ha deciso di abbassare il tasso di interesse di riferimento come misura di sostegno all’economia.

 

Il risultato è che gli investimenti finanziari nella zona euro sono meno interessanti, causando un deflusso di capitali dalla zona euro verso gli Stati Uniti e provocando un deprezzamento dell’euro rispetto al dollaro. In questo senso, la riduzione del tasso di interesse di riferimento è stata trasferita anche ai tassi offerti dalle entità finanziarie nelle operazioni di investimento e finanziamento a società e privati.

 

In più, l’economia americana sta mostrando una forza economica significativa, accentuando l’apprezzamento del dollaro rispetto all’euro. “

 

In sintesi, nell’anno 2 delle Semifinali, si verificheranno le seguenti modifiche:

  • Il tasso di cambio tra le due valute diventa 1,25 euro per dollaro.
  • Il tasso di interesse sui prestiti diventa del 2%.
  • Il tasso di interesse sugli investimenti finanziari diventa dello 0,5%.

 

Questo cambiamento sarà valido negli anni 2 e 3 della Semifinale, se non diversamente indicato.